Prima ricerca scientifica di carattere didattico sui temi della dislessia e DSA


Gruppo di studio e ricerca didattica nell'ambito dei DSA
Nuovi strumenti e metodologie per un’inclusione didattica e sociale di persone con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA)
Neue Instrumente und Methoden für eine didaktische uns soziale Eingliederung von Personen mit Lese-Rechtschreib-Schwierigkeiten (LRS)

Ricerca nell'ambito dell'intervento didattico con alunni con DSA
La ricerca
Dopo molti anni di attività nell'ambito dei laboratori, dei Campus e Forma campus estivi, della formazione e dello studio, Canalescuola ha ricevuto incarico di realizzare una ricerca scientifica per permettere alla comunità formativa ed educativa di condividere metodologie, strumenti e strategie efficaci e utili nel lavoro con bambini e ragazzi con DSA. Nel 2010 sono state poste le basi dell'idea di ricerca: individuare ed analizzare i modelli che sottostanno alle pratiche educative e formative attuate dai formatori che operano con bambini e ragazzi con DSA. Elaborare un metodo di studio funzionale, fissare le strategie didattiche utilizzate e riflettere sull’integrazione degli strumenti didattici e compensativi risulta, dal nostro punto di vista, quanto mai necessario e impellente per permettere alla comunità scolastica e formativa di avere dei chiari punti di riferimento operativi che integrino gli studi e le ricerche di carattere clinico. Promotore della ricerca è un Istituto di ricerca educativa e didattica della Provincia Autonoma di Bolzano: l'Area Pedagogica del Dipartimento Istruzione e Formazione, ente contributore per il finanziamento della ricerca è il Fondo Sociale Europeo (Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione 39 - Europa), mentre molti sono i partner che sostengono l’iniziativa a partire dalla Libera Università di Bolzano fino a numerose associazioni territoriali. La ricerca ha avuto inizio nel settembre 2011 e si è conclusa a marzo 2013.
Nucleo dell’attività di ricerca sono i laboratori “Aiutami a fare da solo” e in particolare i laboratori altoatesini facenti parte del progetto di rete organizzato con numerose scuole della Provincia Autonoma di Bolzano: 7 Istituti scolastici che conferiscono su 2 laboratori con un coinvolgimento di 50 alunni. Un progetto in rete che ha mosso i primi passi nel 2008 e che ha reso necessario dare voce alle numerosissime testimonianze di successo formativo e personale raccolte negli anni tra alunni, genitori e insegnanti. L’intento della ricerca è infatti quello di dimostrare che, attraverso un approccio consapevole, è possibile realizzare degli interventi educativi con alunni con DSA positivi e di successo.
I parametri della ricerca
Possono essere ammessi alla ricerca:
  • Tutti gli alunni che frequentano dalla IV classe della scuola primaria alla III classe della scuola secondaria di primo grado
  • Gli alunni ammessi alla ricerca devono avere una diagnosi di D.S.A. realizzata indistintamente da una struttura pubblica o da un privato
  • Gli alunni ammessi non devono mai aver seguito in precedenza delle attività formative o laboratoriali con Canalescuola
  • Gli alunni ammessi non devono aver mai lavorato con gli strumenti compensativi informatici

Il protocollo di ricerca:
  • Selezione dei candidati attraverso domanda diretta del genitore o segnalazione di un insegnante-formatore
  • Selezione degli alunni idonei a cura del comitato scientifico di ricerca
  • Somministrazione dei test d'entrata all'alunno/a (circa 1-1,30 ore)
  • Somministrazione di questionari iniziali a genitori e ad una selezione di insegnanti dell'alunno/a
  • Realizzazione di 15 ore di laboratorio didattico-tecnologico
  • Durante le 15 ore di laboratorio sarà cura dell'operatore/rice osservare e documentare i progressi di capacità e competenze
  • Somministrazione dei test d'uscita all'alunno/a (circa 1-1,30 ore)
  • Somministrazione di questionari finali a genitori e ad una selezione di insegnanti dell'alunno/a
Indicativamente gli alunni partecipanti saranno coinvolti per complessive 18 ore circa.
I numeri della ricerca
La ricerca intende coinvolgere complessivamente 116 alunni suddivisi su 4 Regioni.
Partecipano alla ricerca i seguenti laboratori "Aiutami a fare da solo":
  • Laboratorio di Bolzano
  • Laboratorio di Laives
  • Laboratorio di Pietra Ligure
  • Laboratorio di Treviso
  • Laboratorio di Parma

Il gruppo di lavoro
dott. Emil Girardi (ideatore e responsabile del progetto di ricerca)
dott.ssa Maria Rita Chiramonte (Ispettrice Servizio integrazione, educazione alla salute e consulenza scolastica, Area Pedagogica del Dipartimento Istruzione e formazione della Provincia Autonoma di Bolzano)
dott.ssa Rosella Li Castri (direttrice Area Pedagogica del Dipartimento Istruzione e formazione della Provincia Autonoma di Bolzano)
dott. Andrea Tommasini (coordinatore di progetto)
dott. Davide La Rocca (membro del comitato di ricerca esperto di didattica speciale)
dott. Maurizio Girardi (membro del comitato di ricerca, psicologo)
dott.ssa Valentina Garzia (membro del comitato di ricerca, insegnante con esperienza di ricerca in campo educativo)
Maria Angela Berton (consulente del comitato di ricerca, logopedista, docente del GIpA - Gruppo Informatica per L'Autonomia, nei Campus per ragazzi con DSA. Socio fondatore dell'Associazione con-prendo, formatrice e docente nei doposcuola specializzati per DSA)
dott.ssa Valentina Dazzi (consulente del comitato di ricerca, educatrice professionale, docente GIpA - Gruppo Informatica per L'Autonomia, coordinatore del Centro educativo Up-prendo -Associazione Effatà Onlus Carpi -Mo)
dott. Bruno Turra (progettista, monitoraggio e valutazione)
dott. Mario Marcone (progettazione, monitoraggio e valutazione)
Prof. Alessandro Efrem Colombi (Libera Università di Bolzano, supervisione scientifica)
Dott.ssa Maria Rita Chiaromonte (supporto pedagogico e referente per la Sovrintendenza scolastica della Provincia Autonoma di Bolzano)
Dott. Franco Russo e dott.ssa Silvia Casazza (Formazione Professionale italiana, supporto pedagogico e analisi del sistema scolastico e professionale altoatesino)
dott. Alberto Stenico (LegaCoopBund Alto Adige, supporto per l’analisi territoriale, economica e culturale)

Membri del gruppo River_Equipe di Canalescuola, operatori e operatrici dei laboratori "Aiutami a fare da solo" coinvolti nella ricerca:
Luca Passarella (operatore del laboratorio di Bolzano)
Alessandra Chiaretta (operatrice del laboratorio di Pietra Ligure)
Valentina Dalla Villa (operatrice del laboratorio di Bolzano, membro del comitato scientifico)
Simone De Fina (operatore del laboratorio di Laives)
Simone Crespiatico (operatore del laboratorio di Laives)
Sara Grudina (operatrice del laboratorio di Laives)
Silvia Mei (operatrice del laboratorio di Treviso)
Andrea Corsini (operatore del laboratorio di Parma)

Il seminario di presentazione della ricerca
Il 28 marzo 2014 presso la Libera Università di Bolzano si è svolto il convegno conclusivo del percorso di ricerca con la presentazione del volume "Nuovi strumenti e metodologie per un’inclusione didattica e sociale di persone con Disturbi Specifici dell’Apprendimento".
La diffusione dei risultati della ricerca
L'impegno del gruppo "River_Equipe" di Canalescuola è quello di condividere i risultati, i materiali e l'esperienza del progetto legato alla ricerca. Di seguito sono quindi elencate le partecipazioni, gli interventi e i poster presentati ai convegni nazionali e internazionali inerenti i temi della ricerca.
I risultati della ricerca
Sono messi a disposizione dati, informazioni e materiali didattici frutto del lavoro sviluppato nell'ambito della ricerca.
Il video della ricerca

"Disturbi Specifici dell'Apprendimento"
Video documentario del progetto di ricerca

.be