Creativity Garden

creativity garden

Creativity Garden 
Studio di fattibilità per un laboratorio di formazione, espressività e creatività 
Machbarkeitsstudie für eine Werkstatt in den Bereichen Bildung, persönliche Entwicklung und Kreativität 
Un'iniziativa comunitaria finanziata dal Fondo Sociale Europeo e realizzata in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano. Progetto FSE n.f. 2/80/2013

La ricerca 
Dopo molti anni di attività nell'ambito della formazione, Canalescuola ha elaborato un progetto per realizzare uno studio di fattibilità per l'ideazione e la sperimentazione di un nuovo modello formativo in un servizi integrato di Long Life Learning. 
alt Leggi il manifesto del "Creativity Garden" 
alt Leggi il manifesto della filosofia del "Creativity Garden"

Il percorso della ricerca 
creativity garden

Lo studio di fattibilità 
Si tratta di un'iniziativa cofinanziata dall'Ufficio FSE della Provincia Autonoma di Bolzano al fine di promuovere una sensibilità e una consapevolezza dell'importanza della formazione lungo tutto l'arco della vita, nonchè del ruolo svolto dall'Unione Europea nelle politiche di sviluppo, di creazione di posti di lavoro, di coesione economica e sociale.

Quanto è sentita l'esigenza nelle persone di vivere un'esperienza formativa lungo tutto il percorso della vita
Quanto è vivo il bisogno di ottimizzare i tempi e le risorse per la propria crescita culturale in questo periodo storico? 
Quanto è diffuso il sentire il bisogno di utilizzare gli insegnamenti delle pedagogie del '900 per crescere in una metodologia pedagogico e didattico che risponda alle complesse esigenze dell'oggi
Queste sono alcune delle domande che hanno dato spinta alla costruzione del progetto di ricerca "Creativity Garden – Studio di fattibilità per un laboratorio di formazione, espressività e creatività | Machbarkeitsstudie für eine Werkstatt in den Bereichen Bildung, persönliche Entwicklung und Kreativität". 
Il progetto nasce dall'esperienza attiva, cooperante e complessa di un gruppo di soci e socie di Canalescuola, ente contributore per il finanziamento della ricerca è appunto il Fondo Sociale Europeo (Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione 39 - Europa).

Lo studio di fattibilità 

pulsanti creativity garden

La sperimentazione del modello didattico-educativo 
Il 18 maggio 2014 si è svolta una giornata di sperimentazione delle metodologie didattico-educative proposte dal Creativity Garden. La sperimentazione si è svolta presso gli spazi del Black Box nella città di Laives (BZ). L'idea è stata quella di coinvolgere i cittadini di Laives e dintorni in esperienze di laboratorio che potessero comprovare la validità della proposta formativa sostenendo la spendibilità della stessa in un qualsiasi contesto urbano (anche medio-piccolo).
alt Scarica la brochure dell'evento del 18 maggio 2014 a Laives (BZ) 

"Sperimentazione al Black Box di Laives" 
le immagini dei laboratorio Creativity Garden realizzati nella fase di sperimentazione del progetto 
guarda tutte le foto dell'evento sul canale Flickr di Canalescuola
creativity garden_01_small
creativity garden_02_small
creativity garden_03_small
creativity garden_04_small
creativity garden_05_smal
creativity garden_05_smal

Il seminario di presentazione della ricerca 
Il 24 ottobre 2014 ore 17.00 presso il Comune di Laives si è svolto il convegno conclusivo del percorso di ricerca con la presentazione dei risultati della ricerca.
alt Scarica la brochure del convegno del 24 ottobre 2014

La diffusione dei risultati della ricerca 
L'impegno del gruppo "Creativity Garden" di Canalescuola è quello di condividere i risultati, i materiali e l'esperienza del progetto legato alla ricerca per una diffusione cooperativa della metodologia "Creativity Garden". Di seguito sono quindi elencati i materiali di condivisione inerenti i temi della ricerca.
alt Guarda il Prezi "Creativity Garden" 
alt Guarda il Prezi "Dati ricerca Creativity Garden"

Il gruppo di lavoro 
dott. Emil Girardi (presidente di Canalescuola, ideatore e responsabile del progetto di ricerca)
dott.sa Michela Balestra (formatrice di Canalescuola, ideatrice e ricercatrice)
Filippo Liberale (formatore di Canalescuola, ideatore e ricercatore)
Manuela Martelli (formatrice di Canalescuola, ideatrice e ricercatrice)
dott. Erjon Zeqo (socio di Canalescuola, coordinatore di progetto e ricercatore)
dott. Bruno Turra (Promos coop. soc. onlus, progettista, monitoraggio e valutazione)
dott. Mario Marcone (Promos coop. soc. onlus, progettazione, monitoraggio e valutazione)
dott. Dario Volani (Assessore Comune di Laives, consulenza e supporto per lo sviluppo delle fasi di progetto)
prof. Alessandro Efrem Colombi (Libera Università di Bolzano, supervisione scientifica) 
dott. Andrea Vigni (Associazione La Strada – Der Weg, supporto nella fase di sperimentazione) 
dott. Heini Grandi (LegaCoopBund Alto Adige, supporto per la diffusione del modello educativo)

Il video documentario del percorso di ricerca e coinvolgimento