sfondo_bambina

Progetto "Intercultura per medicina"

TitoloCorsoInterculturaMedicina

Roma, via del Serafico 1

presso: "Collegio Internazionale Seraphicum" - Metro Laurentina
segreteria del laboratorio

mobile 3287248537  | Tel. 0471979580 | fax 0471089811

intercultura1

Presentazione del progetto

Partendo dall’analisi della contemporaneità in cui le migrazioni, la rivoluzione digitale nelle comunicazioni, il pluralismo, le integrazioni, la formazione di identità complesse e combinate a livello globale generano situazioni sempre più intricate e dense di conseguenza, sia sul piano educativo, che didattico-formativo, nasce questo progetto che nelle edizioni precedenti ha coinvolto in particolar modo studenti di cultura araba provenienti da Israele, all’interno di un continuo confronto con la cultura italiana ed europea.
Il corso, quindi, non nasce solo per scopi didattici e pedagogici, ma vuole approfondire il concetto di competenza relazionale, intesa come allenamento della capacità di ascolto, di scambio, di consapevolezza della nostra intersoggettività; della capacità di “migrare”, di allenare la nostra mente al viaggio, alle transizioni, di costruire la nostra identità al plurale.
L’attività didattica viene quindi finalizzata alla costruzione di apprendimenti significativi per gli studenti, arricchiti da una crescita legata al soddisfacimento di bisogni educativi più ampi, che implicano competenze dei docenti e degli operatori, che superino il dominio delle loro discipline. La tentazione di ridurre la complessità, di “confinare”, elaborando modelli di intervento rigidi, predefiniti, universali, è forte.
La formazione, però, sposa il concetto di resilienza, diventando uno spazio privilegiato, in cui è possibile, orientare processi rispondenti a bisogni complessi degli studenti di Nazareth e non comunitari in generale, che si iscrivono al corso.
Il progetto non è finalizzato solo alla preparazione alla lingua italiana e alle discipline scientifiche, ma diventa uno spazio educativo, in cui convergono istanze di natura sociale, professionale e culturale.
Nelle edizioni precedenti, l’aver tenuto conto di questi aspetti e l’aver preso in carico tale complessità, ha permesso ai docenti di guidare gli studenti verso l’obiettivo finale, in modo efficace.
I cicli precedenti del corso, hanno inoltre dimostrato che la formazione, la didattica e la pedagogia, possono rappresentare un terreno di nuove letture, di nuove prospettive, di diversi punti di vista.
Uno scenario complesso e plurale richiede strategie, strumenti e metodologie didattiche adeguate che permettano la gestione e la valorizzazione dell’azione d’insegnamento. L’insegnamento della lingua italiana, della logica, della chimica e della biologia, diventano un’occasione per l’incontro con la differenza. Si crea, dunque, una dimensione irrinunciabile, che vede protagonisti, gli studenti, i docenti e gli operatori coinvolti.
Non è, quindi, solo una nostra sfida, ma coinvolge e potrebbe interessare il mondo della scuola e gli altri luoghi dell’educare.
Si auspica che il sapere significativo trasmesso durante questo percorso, si possa situare e definire negli spazi professionali, educativi e di vita.

 

L'obiettivo al centro del progetto: una didattica interculturale

L’obiettivo del progetto è il raggiungimento di competenze cognitive e storie da condividere mediante un ragionamento interculturale e transculturale.
Un ragionamento interculturale è il risultato di un apprendimento possibile che poggia su precisi eventi cognitivi inseriti in una matrice di propensione alla visione interculturale dei rapporti umani e del mondo. Sono i condizionamenti e i modelli culturali chiusi ed autodifensivi a compromettere quanto l’intelligenza, per sua attività intrinseca, dovrebbe superare.
L’intelligenza dà il meglio di sé quando riesce ad adattarsi alle richieste dell’ambiente, a una sua flessibilità testimoniata dalla disponibilità a rivedere gli schemi precedenti sui quali basava le sue certezze, a contrattare e a negoziare con le menti altrui, per trovare qualche soluzione a proprio vantaggio e per un reciproco interesse.
Le attività didattiche sono improntate all’evitare la perdita naturale della disponibilità all’innovazione.
La didattica interculturale fornisce contributi, non soltanto per un’educazione alla convivenza e al reciproco arricchimento dei saperi, ma anche alla vitalità della mente, al suo bisogno di trovare sempre nuovi stimoli e sollecitazioni. Tutte le attività didattiche sono quindi contraddistinte da un ragionamento interculturale che induca lo studente a vivere un’esperienza di studio dal valore aggiunto in cui:
• si stupisce e meraviglia
• rinforza la curiosità
• esplora
• cerca
• inventa.

All’interno di una progettazione didattica creata da un gruppo docenti selezionato che è in grado di riconoscere resistenze e potenzialità nei loro alunni. Insegnanti che sanno mettere al centro contenuti di apprendimento attraverso uno stile che possano dimostrare il valore delle differenze molteplici. Trattasi di un gruppo di insegnanti ed educatori disposti a fare ricerca in attività scolastiche, ad ascoltare, ad interpretare le tendenze in classe, trovando le giuste mediazioni e conversazioni, declinandole individualmente, al fine di mettere a punto un progetto che, gradatamente, possa sortire i suoi effetti cognitivi. Le materie di studio vengono rivisitate cogliendo in esse, nella forza di cui si avvalgono, gli elementi sufficienti ed aggiuntivi, affinché gli studenti possano cogliere quanto nell’apprendimento della lingua e delle scienze, vi possa essere di interculturale.

 

Periodo e durata

3 dicembre 2018 - 31 luglio 2019
700 ore di insegnamento-apprendimento di lingua e cultura italiana, logica, chimica, biologia, matematica e fisica.

 

Sede

CanalescuolaLAB Roma
Collegio Internazionale Seraphicum
Via del Serafico 1, 00142 Roma

 

Programma didattico

• INSEGNAMENTO E METODI PER L’APPRENDIMENTO DELLA LINGUA ITALIANA 400 ore
Docente: Claudia Matthiae

Apprendimento dei livelli A1-A2-B1-B2 in linea con le indicazioni del Quadro Comune Europeo per le Lingue
Potenziamento delle seguenti di abilità linguistiche: comprensione scritta, comprensione orale e produzione orale
Potenziamento obiettivi grammaticali e lessicali: potenziamento delle conoscenze lessicali di alto uso e di alta disponibilità mediante esercizi sui sintagmi, campi, semantici, prefissi/suffissi, sinonimia/antinomia, figure retoriche, linguaggi settoriali
Potenziamento delle abilità di ascolto:
- Comprendere a livello globale ed analitico interviste riguardanti temi di argomento generalistico.
- Ascoltare lezioni universitarie su ambiti disciplinari che spaziano dalle materie umanistiche a quelle
scientifiche.
- Individuare le parole-chiave e i termini propri dei linguaggi settoriali
- Completare testi letti – dapprima di argomento generalistico e poi di ambiti settoriali, elaborando
inferenze.

Potenziamento delle abilità di lettura:
- Affinare le strategie di lettura (analitica – orientativa) in base al tipo di testo
- Individuare le caratteristiche precipue delle diverse tipologie di testi
- Comprendere la maggior parte delle parole contenute in testi autentici/semi-autentici di varia
natura deducendo il significato dei lemmi ignoti
- Individuare le parole-chiave
- Rimettere in ordine logico-sequenziali testi generalistici e non

Potenziamento delle abilità di produzione ed interazione orale
- Descrivere analiticamente e in modo logico-sequenziale eventi vissuti in prima persona
- Riportare oralmente i punti salienti o la trama di un film, di un testo narrativo, di un testo specifico
- Esporre coerentemente e ricorrendo al lessico specifico argomenti relativi agli ambiti disciplinari
più svariati (dal diritto alla biologia, dall’informatica all’economia).

Attività specializzate e personalizzate sull’apprendimento linguistico:
Cooperative learning, stimolare l’autoconsapevolezza e la valorizzazione dei punti di forza, l’intervista strutturata, attività in gruppo classe (il mini-convegno sull’etica in medicina)

Approccio glottodidattico:
• centralità dell’apprendente
• didattica inclusiva dei vari stili di apprendimento (visivo, uditivo, cinestesico…)
• abbassamento del filtro affettivo
• didattica motivante e variegata
• metodo comunicativo ed approccio globale
• didattica improntata sul “fare lingua”
• valorizzazione dell’interlingua e della riflessione metalinguistica
• “so se lo so spiegare”: peer tutoring
• apprendimento a spirale monitorato tramite test d’ingresso/test in itinere/test in uscita

• LOGICA VERBALE 30 ore
Docente: Claudia Matthiae

Approfondimento della lingua italiana e del linguaggio settoriale e specifico della Medicina, quantificatori e connettivi logici, sillogismi, polisillogismi, ragionamenti logici, modus ponens e modus tollens, ragionamento induttivo e deduttivo, esprimere il messaggio principale, trarre una conclusione, riconoscere una supposizione implicita, indebolire un’argomentazione, rafforzare un’argomentazione, identificare un passaggio logico errato, individuare ragionamenti analoghi, analisi grammaticale e logica, analisi del periodo, figure retoriche, semantica dei prefissi e suffissi, analisi e interpretazione di un testo con quesiti multipli.

• CHIMICA 60 ore
Docente: Raffaele Cariati

Costituzione della materia, elementi, composti, miscele, stati di aggregazione della materia, metodi di separazione, trasformazioni chimiche e natura atomica della materia, struttura dell’atomo, massa atomica e massa molecolare, mole, struttura elettronica dell’atomo, sistema periodico degli elementi, proprietà periodiche, classificazione degli elementi, legame chimico, legame ionico, legame covalente, strutture di Lewis, teoria del legame di valenza, legame dativo, momento dipolare e geometria molecolare, legame metallico, interazioni intermolecolari, numero di ossidazione, nomenclatura IUPAC, nomenclatura tradizionale, proprietà degli elementi e dei composti dei gruppi principali, principali proprietà degli elementi di transizione, reazioni chimiche, bilanciamento delle reazioni chimiche, bilanciamento delle reazioni redox, stechiometria, reattivo limitante, cenni di termochimica/cinetica/equilibrio chimico, soluzioni, unità di concentrazione, dissoluzione, proprietà colligative, teorie acido-base, prodotti ionico dell’acqua, scala del pH, costanti di dissociazione acida e basica, acidi poliprotici, miscele di acidi e basi, idrolisi salina, soluzioni tampone, solubilità e prodotto di solubilità.
Chimica Organica, l’atomo di Carbonio, nomenclatura IUPAC in Chimica Organica, isomeria,idrocarburi alifatici, alcani, alcheni, alchini, cenni sui polimeri, idrocarburi aromatici, alcoli, fenoli, tioli, eteri, aldeidi e chetoni, acidi carbossilici, esteri, ammine, ammidi.

• BIOLOGIA 1 (Citologia e processi metabolici) 30 ore
• Docente: Cristina Palmieri

Chimica degli esseri viventi, importanza biologica delle interazioni deboli, le proprietà dell’acqua, macromolecole biologiche, ruolo degli enzimi, coenzimi e vitamine, teoria cellulare, cellula procariote ed eucariote, membrana cellulare e sue funzioni, strutture cellulari e loro funzioni, bioenergetica, molecola ATP, glicolisi e respirazione cellulare, fotosintesi.

• BIOLOGIA 2 (Genetica) 30 ore
Docente: Cristina Palmieri

Acidi nucleici, nucleotidi, struttura del D.N.A/R.N.A., la natura dei geni,l’esperimento di Griffith, l’esperimento di Avery, gli esperimenti di Hershey e Chase, la composizione chimica del D.N.A., la doppia elica. Riproduzione sessuata ed asessuata, la divisione cellulare nei procarioti. La divisione cellulare negli eucarioti, ciclo cellulare, interfase. Mitosi, citodieresi. Meiosi. Confronto mitosi/meiosi, errori nella meiosi. Genetica classica: esperimenti e tre leggi di Mendel, interazioni tra alleli, dominanza incompleta, codominanza e gruppi sanguigni, determinazione cromosomica del sesso, malattie genetiche. Mutazioni: tipologie, mutazioni puntiformi, mutazioni cromosomiche, mutazioni genomiche. Duplicazione: duplicazione semiconservativa, complesso di duplicazione, telomeri, errori di duplicazione e correzioni. Dal gene alla proteina: il dogma centrale della biologia molecolare, il codice genetico, sintesi proteica, trascrizione e traduzione. Genetica batterica: ricombinazione genica nei procarioti, trasformazione e trasduzione,coniugazione. Elementi genetici mobili: plasmidi e trasposoni. Regolazione genica: regolazione nei procarioti, regolazione negli eucarioti, regolazione e sviluppo embrionale. Cenni sulle biotecnologie: D.N.A. ricombinante, P.C.R., clonazione, microarray a D.N.A., sequenziamento genoma.

• BIOLOGIA 3 (Anatomia e fisiologia del corpo umano) 30 ore
Docente: Cristina Palmieri

Istologia, tessuto epiteliale, tessuto connettivo, tessuto muscolare, tessuto nervoso
Apparato muscolare, classificazione dei muscoli e contrazione muscolare. La pelle, cute e recettori della pelle. Apparato scheletrico, scheletro, articolazioni e tessuto osseo. Apparato cardiovascolare, doppia circolazione, anatomia dell’apparato cardiovascolare, cuore, ciclo cardiaco, pressione sanguigna, battito cardiaco, elettrocardiogramma, vasi sanguigni, vene, capillari, regolazione della pressione, composizione del sangue, generazione del sangue, globuli rossi, leucociti, piastrine, coagulazione.
Apparato respiratorio, organizzazione e meccanica della respirazione, scambi gassosi Alimentazione ed apparato digerente, macronutrienti e micronutrienti, vitamine, anatomia dell’apparato digerente, tessuti del canale alimentare, dalla bocca allo stomaco, intestino, fegato e pancreas, controllo della digestione.
Apparato urinario e reni, anatomia dell’apparato urinario, rene, urina, concentrazione dell’urina e sue analisi, reni e pH del sangue, osmolarità del sangue e pressione sanguigna.

Sistema linfatico Difesa immunitaria, immunità aspecifica, immunità specifica, anticorpi, risposta immunitaria, allergia, virus, riproduzione dei fagi, virus a D.N.A. e a R.N.A. Sistema endocrino, ormoni e feedback ormonale, ipofisi e ipotalamo, tiroide, surrene, pancreas Sistema riproduttore femminile e maschile, anatomia, oogenesi e spermatogenesi, controllo ormonale, fecondazione, sviluppo embrionale.
Sistema nervoso, sistema centrale e periferico, neuroni, potenziale d’azione, sinapsi, encefalo e midollo spinale, organi di senso.

• MATEMATICA/FISICA 20 ore
Docente: Raffaele Cariati
Panoramica programmatica ed esercitazioni di metodi di gestione dei test a risposta multipla inerenti ai seguenti contenuti della matematica e della fisica:

Insiemi numerici, radicali, calcolo letterale e scomposizioni, frazioni algebriche, equazioni, disequazioni, sistemi lineari, esponenziali e logaritmi, geometria nel piano, congruenza-equivalenza-similitudini, circonferenza, geometria solida, piano cartesiano e retta, coniche, goniometria e trigonometria, funzioni, statistica, calcolo combinatorio, probabilità
Grandezze scalari e vettoriali, cinematica, dinamica, equilibrio, lavoro e potenza, energia, pressione, temperatura, calore, passaggi di stato, gas, termodinamica, carica elettrica, campo elettrico, corrente elettrica, circuiti elettrici e magnetismo.

• SIMULAZIONI 50 ore
Attività didattica finalizzata allo studio dei quesiti previsti dalla prova nazionale di ammissione alla facoltà di Medicina, in modo intelligente e sistematico, sia per singolo argomento, che trasversalmente. Il fine è quello di eliminare la difficoltà della loro gestione e d migliorare l’apprendimento e la memorizzazione dei concetti richiesti sin da una prima lettura, quindi di verificare la propria preparazione e di colmare le proprie lacune con la necessaria teoria di riferimento.

 

Metodologie didattiche e strumenti

Coerentemente con le altre attività del laboratorio didattico digitale, finalizzate a personalizzare e ad individualizzare la didattica per soddisfare i bisogno educativi speciali degli studenti, si fa riferimento e si utilizzano:
• Software finalizzati alla semplificazione e all’adattamento del testo
• Mappe concettuali, mappe mentali, mappe a sintassi di contesto
• Libri digitali in formato pdf
• Principi dell’apprendimento significativo
• Meta-cognizione
• Analisi della struttura e dei contenuti del test di ammissione oggetto del corso;
• Spiegazione delle conoscenze teoriche e delle tecniche di risoluzione degli
• Esercizi presenti nel test; per i test di natura nozionistica sono previsti cicli di
• Lezioni dedicate al ripasso mirato di tutti gli argomenti di cui è richiesta la conoscenza;
• Esercitazioni pratiche in aula e costante verifica delle conoscenze apprese;
• Analisi e discussione dei quesiti presenti nei test ufficiali degli ultimi anni.
• Prova simulata finale che rispecchia i contenuti, i tempi, le modalità di svolgimento dei test ufficiali.

Materiali di studio, testi, mappe concettuali e schemi verranno proposti, elaborati e forniti gratuitamente agli studenti. In particolare si adottano testi e risorse multimediali fornite da ALMA Edizioni.

 

Il gruppo di lavoro del progetto "Intercultura per medicina"

Raffaele Cariati
- Coordinatore didattico
- Docente Scienze MM.FF.NN.
- Formatore corsi accreditati M.I.U.R. per personale docente
- Esperto processi apprendimento e didattica inclusiva digitale.

Claudia Matthiae
- Docente Italiano per stranieri e Logica verbale
- Esperienza docente lingue presso la “Summer School”, Università “La Sapienza” Roma

Cristina Palmieri
- Docente di Biologia
- specializzata in Genetica medica
- esperienza presso il laboratorio di citologia Ospedale “Villa S.Pietro” Roma.

 

Richiedi maggiori informazioni