sfondo_bambina

Corso di formazione Il Teatro che forma - Roma

Titolo Corso
logo miur 2
logo miur 2

 

 

Quando

17-18-19 gennaio 2020

Dove

Via del Serafico 1, p/o Pontificia facoltà teologica San Bonaventura Seraphicum | ROMA

Per chi

Docenti di scuola primaria e secondaria di I e II grado, insegnanti di sostegno, educatori, dirigenti scolastici

Costo

220€

Ore riconosciute

20 ore di aggiornamento professionale

S.O.F.I.A.

Corso riconosciuto dal MIUR

 

Perché l’esigenza di formare formatori?
E perché formarli mediante la pratica teatrale?
Il progetto “Formare coscienze – Coscientizzare la formazione” mira a decostruire alcune posture ancora presenti nell’universo della didattica. Nonostante i grandi passi avanti compiuti nelle metodologie pedagogico-educative, permangono oggi attitudini proprie dell’educazione depositaria o bancaria (Freire), dove la relazione docente/discente è ancora meramente unidirezionale e il processo educativo si traduce nella trasmissione di un sapere predefinito da chi lo possiede a chi non lo possiede; dove la nozione di “classe” non valorizza l’apporto e l’unicità dei singoli nella prospettiva della costruzione del gruppo; e dove la tradizione “grafocentrica” coinvolge sul piano metodologico la mente, dimenticando il corpo.

Il linguaggio teatrale diventa qui il mezzo per indagare la relazione del singolo partecipante con se stesso e tra sé ed il mondo esterno, e per trasporre in senso artistico e creativo dinamiche emotive personali e collettive.
L’obiettivo generale del percorso sarà fornire ai partecipanti strumenti di decodifica della natura delle reazioni e relazioni degli studenti tra loro, nel rapporto col docente stesso e come singoli all’interno del gruppo classe, tramite la natura esperienziale del teatro.
Per raggiungere tale consapevolezza verrà richiesto al docente/partecipante di abbandonare momentaneamente il proprio ruolo per mettersi in gioco in prima persona come fruitore e agente degli esercizi e giochi proposti.

Obiettivi

• Potenziare le competenze relazionali, comunicative ed empatiche dei docenti nell’accogliere situazioni di conflitto e l’eventuale eterogeneità del gruppo classe.
• Sottolineare l’indispensabilità del singolo come portatore insostituibile di un bagaglio personale costruttivo e funzionale alla formazione del gruppo, mettendone in valore la specificità.
• Stimolare i partecipanti ad una relazione di interscambio tra conduttore e partecipante (e di conseguenza tra docente-alunno) come requisito di base per un ascolto attivo reciproco.
• Offrire occasioni di confronto tra ogni partecipante, lavorando sulla relazione Io-Voi, nel tentativo di riconoscere le dinamiche emotive e comportamentali più comuni di inclusione o esclusione, di autorappresentazione e volontà o difficoltà di raccontarsi con la parola e col corpo.
• Creare un clima di fiducia, di ascolto reciproco e di inclusione, accogliendo le problematiche personali e trasformandole in abilità e esperienza formative del gruppo al fine di costituirsi come tale.

Venerdì 17 gennaio 2020 (pomeriggio 4 ore)
Sabato 18 gennaio 2020 (mattina 4 ore)
Domenica 19 gennaio 2020 (mattina 4 ore)

Le lezioni, distribuite sulle 3 giornate, saranno così articolate:
Training: riscaldamento del corpo, esercizi dell’attenzione e di allenamento alla creatività, giochi funzionali al consolidamento del gruppo e al superamento di eventuali blocchi o timidezze iniziali. Il training è una sorta di rito di passaggio per lasciar “fuori” pensieri e codici di comportamento ed entrare in una dimensione altra, prettamente teatrale, e di accoglienza.
Laboratorio di teatro: a seconda della specificità del gruppo saranno proposti una serie di giochi e esercizi singoli, a coppie e di gruppo, che prevedano sia l’uso del corpo nello spazio (schiere, uso della musica, improvvisazioni guidate, macchine sonore in movimento), che il tentativo di raccontarsi dando vita a piccole scene, improvvisazioni mute e vocali (percorsi di immedesimazione tramite stimoli proposti dal conduttore: parole chiave, letture, immagini che aprano l’immaginazione e la memoria emotiva dei partecipanti).
Feedback finali all’interno dei quali ad ognuno sarà richiesto di condividere con gli altri la propria percezione dell’esperienza al fine di stimolare una discussione tra partecipanti e conduttori, canalizzando l’esperienza da fruitori del laboratorio, al ritorno nello specifico ruolo d’origine. Il tentativo ultimo sarà così avviare insieme il processo trasformativo del vissuto nel laboratorio dei docenti, alla rielaborazione e analisi di questo come efficace strumento di facilitazione didattica. Tale momento si rivelerà essenziale per una visione trasversale e rinnovata del rapporto docente/alunno, docente/gruppo classe.

20 ore di aggiornamento professionale: 12 ore didattica frontale + 8 ore di studio e verifica individuale

Per la partecipazione al corso è previsto un contributo di 220€ a persona.

Per iscrizioni di gruppo (più di 4 persone) è previsto un prezzo agevolato di 200€ a persona.
Per poter usufruire dello sconto è necessario indicare i nomi dei partecipanti al gruppo nel campo "Altro" del modulo di iscrizione online.

Per l'iscrizione al corso di formazione compilare e inviare il modulo online presente in fondo a questa pagina.
Il corso verrà attivato al raggiungimento di minimo 11 iscrizioni.
Termine per l'invio della domanda di partecipazione è fissato a 7 giorni lavorativi dalla data di inizio del corso.

Docenti Enzima T. nasce nel 2018 a partire dall’esperienza condivisa di Eleonora Gusmano e Assunta Nugnes al Master di Teatro Sociale presso l’Università La Sapienza di Roma, diretto da Guido Di Palma e Andrea Porcheddu. Il percorso di studi, della durata di un anno, ha favorito l’incontro degli studenti con i massimi esperti teorici e pratici di questa neo nata disciplina artistica, favorendo anche numerose e differenti esperienze sul campo. Dopo i tirocini svolti presso la compagnia Animali Celesti di Alessandro Garzella e la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo, le due decidono di proporre una tesi su un intervento teatrale a Corviale da loro condotto, sul tema dell’Utopia, come tentativo di riqualificazione immateriale dell’immaginario di un contesto, da parte degli abitanti stessi. Conseguita la laurea con 110 e lode, Enzima T. decide di continuare così il percorso di studio, di mappatura del territorio e di avvio della pratica teatrale a Corviale, cominciando un laboratorio integrato dal mese di febbraio.
Al laboratorio partecipano abitanti di Corviale, utenti del DSM della Asl Roma/D ed anziani incontrati presso la Balera di Corviale.
Nel luglio 2019 il laboratorio propone la sua prima apertura al pubblico con lo spettacolo Kaster, nella Cavea dentro Corviale, prima messa in scena di un testo inedito di drammaturgia collettiva a partire dalle storie, dalle invenzioni e dalle suggestioni dei partecipanti al laboratorio.

Responsabile scientifico Dott. Emil Girardi: pedagogista, insegnante, già consulente dell’Area pedagogica del Dipartimento istruzione e formazione della Provincia Autonoma di Bolzano e di Intel® Corporation per i progetti Education, collabora con la Libera Università di Bolzano e l'Università di Verona, progetta e gestisce numerosi progetti sperimentali in collaborazione con scuole e USP/USR italiani, socio fondatore e presidente di Canalescuola, formatore nell’ambito della tematica "nuove tecnologie e didattica", coordinatore dei laboratori italiani "Aiutami a fare da solo".

Canalescuola Coop. Soc. onlus Via Wolkenstein 6, 39100 Bolzano
Tel: 0471979580
Fax: 0471089811
E-mail: | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Responsabile per la formazione:
dott.ssa Giada Corrà - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 3381429225

Iscriviti

Nome

Cognome

Luogo di nascita

Data

Codice Fiscale

Indirizzo

Civico

CAP

Città

Provincia

Indirizzo e-mail

Conferma indirizzo e-mail

Numero di telefono

Numero di telefono alternativo

Partita IVA

Altro


Pagherà con la
carta del docente?

No


Clausola di ritiro

Se il/la partecipante, per qualsiasi ragione, intende ritirarsi dall’iscrizione al corso, valgono le seguenti condizioni di ritiro:

  • In caso di ritiro fino a 15 giorni prima del corso non verrà trattenuta nessuna quota dal costo del corso;
  • Oltre questo termine non sarà possibile rimborsare la quota del corso. Il ritiro va comunicato per iscritto, anche via e-mail, a Canalescuola Coop. Soc. onlus, all’indirizzo riportato nella conferma d’iscrizione. Farà fede la data di ricezione della e-mail o della comunicazione scritta della dichiarazione di rinuncia.

Dichiaro di accettare la clausola di ritiro definita sopra:

Accetto


Privacy

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Vedi documento


Autorizzazione all'utilizzo
del materiale prodotto
per contenuti mediatici


Autorizzo Canalescuola alla realizzazione di fotografie, video o altri materiali audiovisivi contenente la propria immagine in riferimento alla partecipazione dell’attività formativa realizzata dai docenti ed operatori di Canalescuola e all’utilizzazione e diffusione dell’immagine per la realizzazione di prodotti audio-video, multimediali anche diffusi tramite i canali internet di Canalescuola (sito, blog, facebook, twitter, Youtube...). Dichiara inoltre di non pretendere nulla in termini di compenso per la ripresa, l’utilizzazione in tutto o in parte e la diffusione di tale immagine.


Acconsento Non Acconsento


Iscriviti con i dati
che hai inserito sopra