sfondo_bambina

Corso tecniche clown maggio 2014, Castelbasso (TN)

creativity garden
clown gioco umorismo
Laboratorio residenziale di tecniche clown come strumento didattico
rivolto ad insegnati, operatori-esperti, studenti universitari
nell'ambito dell'educazione all'infanzia

30 - 31 maggio 1 giugno 2014
Centro di formazione Learning Resort CASTELBASSO
Bresimo | Val di Non | Trentino

Canalescuola organizza uno stage residenziale il cui obiettivo formativo consiste
nel far acquisire ai partecipanti competenze e strumenti pratici per lavorare
con i bambini e le bambine della scuola dell'infanzia.

Il corso di formazione promuove attività laboratoriali spendibili
nella quotidianità del proprio lavoro.


downloadScarica la scheda d'iscrizione al corso di formazione in formato PDF

Chi può partecipare al corso?
La proposta è rivolta a chi lavora nell’ambito dell’educazione infantile: insegnanti, educatori o collaboratori pedagogici di scuola dell’infanzia, operatori-esperti con progetti specifici; sostanzialmente a tutti coloro che lavorano nella dimensione educativa dell’infanzia.

Perché partecipare al corso?
Il corso di formazione "Laboratorio residenziale di tecniche clown come strumento didattico: ottica ludica e strumenti pratici" passa attraverso il corpo, coinvolgendo il lato emozionale, cognitivo e relazionale: s’inviterà a sperimentare e riflettere su alcuni elementi utili alla didattica quotidiana (relazione, comunicazione, presenza-intenzione, concentrazione, etc.), per rendere ogni intervento un’occasione di crescita per tutte le parti in gioco (adulti e bambini). Il percorso fa riferimento ad una dinamica operativa che intreccia momenti teorici e pratici, di gioco e di riflessione, al fine di mantenere la concentrazione e motivare, stimolare curiosità e partecipazione spontanea (una modalità efficace da riproporre al gruppo classe).
S’inviteranno i partecipanti a “mettersi in gioco”, ma cosa significa? Si tratta di un coinvolgimento creativo e umoristico in prima persona che impegna sia sul piano pratico che della rielaborazione soggettiva delle proposte; non si tratta di mettere in gioco sé stessi, ma di giocare con sé stessi. In questo modo i processi di insegnamento-apprendimento diventano un grande spettacolo all’interno del quale attori e pubblico interagiscono per costruire una rappresentazione educativa divertente, curiosa ed efficace in termini di apprendimento.
  Canalescuola rilascia attestato di partecipazione al corso come agenzia di formazione accreditata.

Quando (date e programma):
Il corso di formazione si svolgerà nei giorni 30-31 maggio e 1 giugno 2014.
Primo giorno:
-arrivo entro l’ora di cena (ore 19.00) con ritrovo nella piazza di Bresimo dalle ore 17.30 alle 18.30.
-cena assieme
-incontro di gruppo prima di andare a riposare
Secondo giorno:
-laboratorio per tutto il mattino
-pranzo
-laboratorio fino alle ore 16.30
-possibilità di escursione con guida ambientale
-cena
-incontro di gruppo prima di andare a riposare
Terzo giorno:
-laboratorio per tutto il mattino
-pranzo
-chiusura del corso di formazione, consegna degli attestati di partecipazione
-partenze fissate per le ore 16.30

Nei laboratori saranno affrontate le seguenti attività:
CAPPELLO TEORICO
• Clown - Figura teatrale e ottica ludica
• Gioco - Zona franca di comunicazione
• Umorismo - Flessibilità del pensiero
PROPOSTA di SPERIMENTAZIONE e RIFLESSIONE orientata alla PERSONA
• Concentrazione dinamica - Atteggiamento cognitivo e percettivo (comunicazione autentica fatta di ascolto)
• Vigilanza attiva - Atteggiamento corporeo e motorio (controllo tonico posturale, comunicazione non verbale, attenzione verso di sé)
• Presenza-intenzione - Atteggiamento emotivo e intenzionale (proiezione di sé all’esterno, stile personale nella comunicazione professionale)
PROPOSTA di SPERIMENTAZIONE e RIFLESSIONE orientata alla DIDATTICA
• Risorse formative teatrali - giochi e rituali
• Canovaccio scenico - schema operativo per sostenere le attività
• Narrazione - relazioni, contestualizzazione, sfondo integratore
PROPOSTE PARALLELE
• Gruppo - Conoscenza reciproca altra in contesto ludico
• Fiducia - Biomeccanica e contatto fisico
• Creatività - Possibilità di esplorazione della realtà e trasversalità

Dove:
Il corso di formazione si svolgerà presso il centro di formazione Learning Resort "Castelbasso", nel comune di Bresimo (Trento).
Castelbasso è un antico maniero del 1400ca completamente ristrutturato e dotato di moderne tecnologie eco-sostenibili.
Informazioni sono disponibili sul sito di Castelbasso al link: http://www.castelbasso.com
Come raggiungere Castelbasso?

Informazioni dettagliate sul sito di Castelbasso
Per usufruire della navetta dalla stazione ferroviaria di Mostizzolo è necessario prenotare il servizio inviando una e-mail a info@canalescuola.it entro 5 giorni dall'inizio del corso.

Costo e iscrizione:
Per la partecipazione al corso è previsto un contributo a persona di 150€ iva inclusa comprensivo della quota di partecipazione al corso, vitto e alloggio.
Non sei socio di Canalescuola e vuoi diventarlo? Clicca qui per scaricare la domanda di iscrizione alla Cooperativa.
Viene rilasciato attestato di partecipazione da Canalescuola in qualità di agenzia di formazione accreditata.
Per l'iscrizione al corso di formazione è necessario scaricare e compilare la domanda di partecipazione e mandala per e-mail a: info@canalescuola.it o per FAX 0471979580.
Attenzione: i posti disponibili sono solo 20, quindi affrettatevi! Eventuali selezioni saranno fatte solo sulla base della rapidità dell’invio della domanda di partecipazione. Verrà data comunicazione immediata di ricezione, il pagamento dovrà essere effettuato solo dopo apposita comunicazione inviata da Canalescuola.
Il corso sarà attivato solo al raggiungimento di minimo 14 iscritti.
Le iscrizioni chiudono il 24 maggio 2014.

Cosa portare con sé:
Un paio di calzature comode e con suola pulita per stare nella casa.
Abbigliamento comodo, compresi dei capi pesanti da montagna (il centro si trova in montagna a 1250m di altitudine).
Asciugamani e necessario per la toilette.
Abbigliamento comodo per attività motoria (tuta da ginnastica e calzini antiscivolo).
Materassino in schiuma o air-ex (arrotolabile) per attività a terra.
Le lenzuola e le coperte sono fornite dal centro.
Segnalare con anticipo eventuali intolleranze alimentari.

Il programma:
Lo scopo cui si tende non è quello di formare dei clowns, ma di recuperare all’interno della dimensione clownesca quegli strumenti e quelle strategie che, proiettati di là dell’arte scenica, si possano tradurre concretamente in ambito educativo. I riferimenti al clown rimangono quindi sullo sfondo, basi di un percorso che si costruisce attraverso il gioco, la corporeità, la flessibilità del pensiero, la comunicazione e la relazione.
Nello specifico si affronteranno e con-fronteranno due Arti: l’Arte scenica e l’Arte di Educare, partendo dal presupposto che il clown e l’insegnante-educatore sono due tra le poche professioni che prevedono un pubblico con il quale interagire in maniera costruttiva. Verranno proposti giochi ed esercizi per:

  • avviare una riflessione sulle modalità comunicative e relazionali in ambito didattico
  • arricchire i processi di insegnamento-apprendimento con la dimensione corporea-motoria e ludico-simbolica
  • favorire un clima umoristico e partecipato, di condivisione e fiducia all’interno del gruppo classe

Le competenze e gli ambiti di sviluppo cui si mira sono:

  • Competenza educativa-metodologica: saper costruire proposte aderenti alla propria realtà personale e professionale; riflettere sui modi che governano il fare in un’ottica integrata ed interdisciplinare.
  • Competenza pedagogico-narrativa: saper realizzare una narrazione pedagogico-educativa in un’ottica bi-laterale
  • Competenza dialogica: saper partecipare alla costruzione condivisa del senso dell’azione educativa
  • Competenza cognitiva-riflessiva: saper essere flessibili nella strutturazione, ri-strutturazione delle proposte
  • Competenza promozionale: saper proporre, comunicare in maniera efficace
  • Competenza comunicativa: saper utilizzare il codice verbale e non-verbale nell’interazione
  • Competenza motoria-espressiva: osservare e gestire il proprio corpo-movimento in una relazione educativa
  • Competenza personale: conoscenza, padronanza e consapevolezza di sè
  • Competenza relazionale: saper assumere un generale atteggiamento di ascolto e rispetto di sé e dell’altro
  • Competenza emotiva e sociale: saper riflettere e confrontarsi con i collaboratori
  • Competenza ludico-metaforica: saper utilizzare un codice analogico e creativo nell’interazione educativa

I docenti:
Dott.ssa Michela Balestra, in arte “clown Pulce”, esperta in tecniche scenico espressive ed educazione socio-animativa. Professionalmente nasce nel sociale in comunità socio-pedagogiche per minori. Dal 2004 si esibisce come clown formato professionalmente in teatro e teatro di strada in ambito internazionale. Dal 2006 docente di formazione in ambito motorio, ludico-simbolico e nella comunicazione in contesto educativo-didattico. Dal 2012 collabora con Canalescuola al progetto “Creativity Garden - Long Life Learning School” per l’attivazione di azioni d’innovazione pedagogico-didattica attraverso la ricerca e sperimentazione socio-educativa.

Segreteria organizzativa:
dott.ssa Michela Balestra cell. 3396552108
dott. Emil Girardi cell. 3287248537
Canalescuola Coop. Soc. onlus
Via Wolkenstein 6
39100 Bolzano
Tel. 0471979580
Fax 0471979580
E-mail: info@canalescuola.it

downloadScarica la scheda d'iscrizione al corso di formazione in formato PDF

downloadScarica la scheda d'iscrizione al corso di formazione in formato .DOC